<

DAL 10 LUGLIO PARTONO I NUOVI VOUCHER

*

*


07-07-2017

Conversione in legge ( 96/2017)  del Decreto Legge n. 50/2017 (c.d. “manovrina”)

Nuova disciplina delle prestazioni occasionali


Il DDL n. 2853 convertito in legge, con modificazioni, del D.L. n. 50/2017 (c.d. “manovrina”) introduce una nuova disciplina delle prestazioni occasionali, volta a sostituire la regolamentazione del lavoro accessorio abrogata dal D.L. n. 25/2017.

Il provvedimento,  pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, introduce all’art. 54 bis una nuova disciplina delle prestazioni occasionali, volta a colmare il vuoto normativo
determinatosi in seguito all’abrogazione della regolamentazione del lavoro accessorio operata dal D.L. n. 25/2017 (convertito in legge n. 49/2017).

In particolare, la nuova disciplina, nell’ambito delle prestazioni occasionali, opera una
distinzione tra i casi in cui tali prestazioni siano utilizzate da persone fisiche al di fuori
dell’esercizio di un’attività professionale o di impresa (Libretto Famiglia) e gli altri casi
(Contratto di prestazione occasionale).

Vengono, quindi, introdotti due strumenti che si distinguono per i profili del compenso
minimo, della contribuzione previdenziale e dei limiti di ammissibilità al loro ricorso.

Di seguito si fornisce una scheda di sintesi delle principali novità, in particolare con
riferimento al c.d. CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE, rinviando al testo
integrale della norma, fornito in allegato alla presente circolare, per gli ulteriori aspetti di dettaglio.
 La nuova normativa prevede che i datori di lavoro (utilizzatori) possano acquisire prestazioni di lavoro occasionale secondo due diversi forme contrattuali:
? il Libretto Famiglia (per le persone fisiche non nell’esercizio di un’impresa o di una libera professione)
? il Contratto di prestazione occasionale (per gli altri datori di lavoro: professionisti, lavoratori autonomi, imprenditori, associazioni, fondazioni ed altri enti di natura privata, Pubbliche amministrazioni).

La gestione dei flussi informativi e finanziari delle prestazioni di lavoro occasionali (versamenti del datore di lavoro ed erogazione del compenso al lavoratore) è affidata all’INPS. Le due forme contrattuali si differenziano essenzialmente in relazione ai datori di lavoro, alle modalità e ai tempi di comunicazione della prestazione, all’oggetto della prestazione, nonché al regime dei compensi e delle contribuzioni obbligatorie. In entrambi i casi sono previsti:
? la registrazione del datore di lavoro e del lavoratore (prestatore) attraverso piattaforma informatica gestita dall’INPS, che può essere effettuata anche tramite il contact center dell’Istituto;
? versamento, da parte del datore di lavoro, della provvista per il pagamento delle prestazioni e dei contributi obbligatori attraverso il mod. F24 ovvero strumenti di pagamento elettronici;
? inserimento in procedura, da parte del datore di lavoro, della comunicazione di lavoro occasionale;
? pagamento diretto del lavoratore, da parte dell’INPS, entro il 15 del mese successivo alla prestazione.

La norma prevede stringenti limiti economici per lo svolgimento delle prestazioni di lavoro occasionali, riferite all’anno civile:
a) per ciascun lavoratore, con riferimento alla totalità dei datori di lavoro, sono consentiti compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro;
b) per ciascun lavoratore, con riferimento ad ogni datore di lavoro, sono consentiti compensi di importo non superiore a 2.500 euro;
c) per ciascun datore di lavoro, con riferimento alla totalità dei lavoratori, sono consentiti compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000,00 euro.

Per poter utilizzare il Contratto di prestazioni di lavoro occasionale e il Libretto famiglia è necessario che il datore di lavoro abbia preventivamente alimentato il proprio portafoglio virtuale (tramite F24 o strumenti di pagamento elettronici), che sarà decurtato di volta in volta in base agli importi delle singole prestazioni comunicate in procedura.

L’Istituto, il 15 del mese successivo a quello in cui la prestazione si è svolta, eroga al lavoratore i compensi pattuiti sulla base della modalità prescelta: accredito in conto corrente o su carta di credito dotata di Iban o, infine, bonifico domiciliato riscuotibile presso un ufficio di Poste Italiane Spa.

La circolare fornisce le necessarie indicazioni operative per consentire ai soggetti interessati di accedere alle prestazioni del Libretto Famiglia e del Contratto di Prestazione Occasionale, sia in qualità di lavoratori che di datori di lavoro. In particolare, per il Contratto di Prestazione Occasionale, la circolare fornisce i dettagli del regime generale e dei particolari regimi previsti per le Pubbliche Amministrazioni e per l’agricoltura.

A partire dal 10 luglio 2017 datori di lavoro e lavoratori dovranno preventivamente registrarsi al seguente servizio: www.inps.it/Prestazioni Occasionali, direttamente tramite la piattaforma telematica INPS o avvalendosi dei servizi di contact center messi a disposizione dall’INPS.


 

Rimaniamo a Vostra competa disposizione per ogni eventuale chiarimento .
Il direttore
Massimo Foscale


Per consultare la circolare INPS clicca qui
Per consultare  Libretto famiglia clicca qui 


Indietro

19/09/2017
ALIMENTAZIONE- OBBLIGO SEDE DELLO STABILIM...
Approvato il decreto per l' obbligo di indicazione dello stabilimento in etichetta ...
19/09/2017
DELEGAZIONE CONFARTIGIANATO BIELLA ALL' IN...
Delegazione di imprese artigiane biellesi alla fiera di Najing ...
19/09/2017
ALIMENTARE- INCOMING 9-10 NOVEMBRE CON PAE...
Cuneo incontro commerciale con paesi esteri quali Germania,Francia, Svizzera,Scandinavia..... ...
18/09/2017
CCIAA - E-COMMERCE LA TUA VETRINA H24...
Lunedì 25 settembre ore 9 presso la sede di Vercelli ...
15/09/2017
MERCATINO - ECCELLENZA - ARTIGIANA TORINO...
Mercatino tematico - ECCELLENZA ARTIGIANA- domenica 17 settembre 2017 dalle ore 8,30 alle ore 20,00 ...
14/09/2017
CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE AD - ART...
Contributi regionali per le ditte che vogliono esporre ad - Artigiano in fiera - ...
13/09/2017
VOUCHER GESTIONE E-COMMERCE...
Contributi a sostegno delle imprese artigiane piemontesi per la realizzazione, gestione di ecommerce ...
12/09/2017
BANDO VOUCHER FIERE...
Bando regione Piemonte VOUCHER FIERE SCADE IL 30 SETTEMBRE 2017 ...
11/09/2017
CONTRIBUTO ECONOMICO PER IL PAGAMENTO DELL...
Contributo economico per il pagamento delle bollette del servizio idrico domanda scade il 17.11.2017 ...
09/09/2017
PROGETTO MODA - LA FILIERA DEL MADE IN ITA...
Video conferenza con ICE ITALIA martedì 12 settembre dalle ore 9 alle ore 17, presso la nostra sede ...
08/09/2017
FONDO DI SOLIDARIETA' FSBA PER LE IMPRESE ...
Per gli artigiani arriva il Fondo di solidarietà Fsba ...
07/09/2017
MOCA- CHIARIMENTI SU APPLICAZIONE DL 29\20...
Quadro sanzionatorio sui MOCA ...
06/09/2017
SICUREZZA LAVORO -OBBLIGO DI AGGIORNAMENTO...
Obblighi sicurezza e salute nei luoghi di lavoro ...